Indietro

Nel nostro ventesimo anniversario il racconto della storia di Alias trova spazio nelle prestigiose pagine del Sole24Ore, uno dei quotidiani economici e finanziari più prestigiosi d’Italia. Uno sguardo dall’alto che evidenzia come la crescita sia sempre stata accompagnata da una visione chiara e coraggiosa. In edicola mercoledì 30 novembre 2022.

Alias da vent’anni è sinonimo di porte blindate innovative e di design. Nata dalla volontà del fondatore Dario Vaccari, supportato nel 2002 da un ristretto team di 12 matricole, oggi l’azienda piacentina dà lavoro ad oltre 160 persone ed è nuovamente pronta ad investire sul futuro. In un contesto di crescita a doppia cifra i leader di mercato potevano scegliere di favorire solo alcuni clienti e segmenti specifici, concentrando le consegne sui settori più remunerativi, magari aumentando i prezzi. Alias ha scelto la strada più impegnativa ma anche la più rispettosa della sua storia aziendale.

Nel suo ventesimo anniversario è orgogliosa d’aver avviato l’allestimento di un nuovo reparto produttivo 4.0 che entrerà in funzione entro la fine del 2022. L’effetto dirompente dei vari bonus edilizia ha generato una domanda sempre crescente trainando – e in certi casi travolgendo – anche i settori affini come quello delle porte blindate. L’obiettivo di Alias è e resta uno solo: progettare e costruire porte blindate di eccellenza, innovando e consolidando, integrando tecnologia e bellezza estetica.

Una risposta concreta, un investimento massiccio, che guarda al futuro. Ben oltre una mera soluzione tampone. Investire sul futuro e trasformare le difficoltà produttive in vantaggi a lungo termine è la scelta di Alias.

Si parla di innovazione e di Alias sul numero del 30 Novembre 2022 del Sole24Ore