Indietro

I pannelli in legno sono aumentati del 35%, i vetri del 25%. Più 110% per la bulloneria, +75% per le lamiere delle porte, +50% per i cartoni. per evitare un impatto negativo per la clientela, noi imprenditori ci siamo dovuti arrangiare trovando soluzioni alternative. I preventivi? Durano pochi giorni, poi sono da rifare. E’ questo il dramma di moltissimi imprenditori italiani alle prese con l’aumento dei prezzi delle materie prime, letteralmente impazziti a causa del conflitto russo-ucraino e delle relative sanzioni. Un problema da risolvere al più presto che non riguarda solamente il settore energetico ma che coinvolge tutto il settore produttivo italiano e il portafoglio dei nostri consumatori.

Per leggere l’articolo completo:
https://www.italiaoggi.it/news/i-prezzi-volano-e-allora-il-preventivo-e-da-rifare-202207051412083073